Presentata la relazione 2012 del Garante privacy

È stata presentata oggi la relazione 2012 del Garante privacy. Il Presidente dell’Autorità Garante, Soro, ha tenuto il suo discorso presso la Sala della Regina a Montecitorio. L’evento è stato presieduto dalla Presidente della Camera Boldrini alla presenza degli altri membri del Collegio (Augusta Iannini, Giovanna Bianchi Clerici, Licia Califano). Il documento è disponibile sul sito del Garante.

Il discorso del Presidente è stato focalizzato sui punti seguenti:

  1. La protezione dei dati come fondamento della cittadinanza
  2. Trasparenza e potere informative della pubblica amministrazione
  3. Autorità e libertà
  4. La protezione dei dati tra individuo e mercato
  5. Gli algoritmi non sono neutrali
  6. Lo sfruttamento commerciale delle identità
  7. Né censura né anonimia
  8. Oblio e identità in evoluzione
  9. Dignità della persona e libertà di stampa
  10. Una privacy forte: la sfida dell’Europa

Dal contenuto – senza dubbio apprezzabile – del discorso del Presidente Soro è emerso un indubbio interesse verso la protezione dei dati personali in relazione con le nuove sfide del digitale e della evoluzione dei paradigmi del web con le proprie declinazioni. Particolare interesse è stato posto sul tema del furto d’identità e, quindi, sul concetto dell’identità digitale (eID), nonché su tematiche di particolare specificità quali l’Internet degli oggetti (Internet of Things – IoT) e le evoluzioni c.d. smart (smart grid, smart city, ecc.).

Si tratta di un approccio che denota particolare apertura da parte del Garante ad affrontare le nuove sfide del mondo della comunicazione e della rete in genere.

Leave a Reply